Contro il Gambarogno ... solo 35' di "vero Vallemaggia"

02 aprile 2017, Prima squadra

Nel secondo tempo non abbiamo infatti più giocato palla a terra, limitandoci (come il Gambarogno, fisicamente più robusto di noi) ai lanci lunghi. Poteva finire 1-1, ma un episodio favorevole agli ospiti ha deciso altrimenti ...

Schiavon ripropone il solido 4-3-1-2 che aveva portato al successo contro il Sementina, inserendo Zivanovic e Quanchi in difesa al posto di Tarallo e Ailton. L'inizio, come detto, è buono, con il nostro centrocampo a pressare e ripartire e le punte agili a creare scompiglio alla retroguardia gambarognese. Dopo un paio di occasioni per il Vallemaggia, arriva così - meritato - il rigore segnato da Ciabu, che dedica alla moglie Katja e al futuro nascituro la rete! La nostra partita finisce sostanzialmente qui, perché cominciamo a deconcentrarci (errori difensivi di piazzamento) e a lanciare palla lunga senza costrutto. Complice anche un comprensibile calo fisico. Giungono così le segnature del Gambarogno: su rigore dopo involontario tocco di mano di Fregno (ma eravamo piazzati male in difesa, trafitti sul lato destro) e da due metri, dopo bella parata di Monterosso su punizione velenosa da 25 metri. Entrambe firmate da Ricky Carvalho.

Indietro